Perché si paga una tessera?

Per coprire i costi: del lavoro organizzativo che dura quasi un anno, del personale di controllo  (i ragazzi ai controlli sono retribuito, ne siamo fieri, e vogliamo continuare a farlo), della comunicazione.

Perché non si possono acquistare le tessere on-line?

Per poterlo fare, dovremmo aumentare i costi del biglietto e preferiamo non farlo. Se le richieste fossero tante, ci organizzeremo per il prossimo anno!

Perché alcuni giardini sono aperti solo mezza giornata?

I proprietari possono impegnarsi talvolta solo su mezza giornata e noi preferiamo dare comunque la possibilità di vedere quei giardini piuttosto che scegliere di escluderli.

Sono venuto più volte, perché dovrei tornare?

Perché ogni anno ci sono almeno dieci giardini mai aperti prima che permettono di apprezzare non solo il verde, i fiori e le piante, ma anche scoprire luoghi e prospettive inaspettate della città.

Perché i giardini non sono accessibili alle carrozzelle invalidi?

Si tratta di giardini privati che non sottostanno a obblighi di norma. Solo pochi possono essere accessibili, in tutto o in parte, e comunque non secondo gli standard pubblici. Se interessati, fateci richiesta della lista, in cui indichiamo le limitazioni.

Perché non si può andare con le carrozzine o i passeggini sui prati?

Perché l’erba si rovina e non vogliamo causare danni a chi così gentilmente ci apre.

Posso proporre il mio giardino?

Siamo lieti di accogliere le proposte di chi vuole offrire la possibilità di visitare il proprio giardino nella prossima edizione. Scriveteci o telefonateci al termine della manifestazione, verremo volentieri a visitarlo. I giardini che inseriamo devono rientrare in alcuni criteri: tra questi, quello che ce ne siano almeno altri due o tre nella stessa zona.

Avvertenze

Diverdeinverde si svolge regolarmente anche in caso di maltempo.

Non tutti i giardini sono aperti per tutta la durata della manifestazione e in alcuni l’accesso è consentito solo in orari precisi e con visite guidate.

La tessera di ingresso è nominale e deve essere accompagnata da un documento di identità.

La maggior parte dei giardini non è purtroppo accessibile con carrozzine.

I cani non possono entrare.