Una festa per gli occhi che dura tre giorni

La seconda edizione di Diverdeinverde si è svolta con successo, nonostante i primi due giorni della manifestazione siano stati accompagnati da una pioggia a volte leggera a volte più insistente e il sole sia finalmente comparso, tra le nuvole, solamente domenica. Abbiamo deciso di archiviarla, con un po’ di ironia, come l’edizione “inglese”.

È stata, comunque, una piacevole sorpresa vedere quante persone, ben attrezzate con giacche, cappucci e ombrelli colorati, hanno affrontato, con un’attitudine, appunto, tipicamente inglese, il maltempo di venerdì e sabato per visitare i giardini, scattare fotografie, assistere agli eventi. Alcuni sono anche stati tanto gentili da dirci che, con la pioggia, i giardini avevano un fascino particolare. E un po’ è vero, come si sa.

Domenica, con il bel tempo, ai più tenaci si sono aggiunti tanti altri e alla fine i visitatori sono stati più di quelli dell’anno scorso, quando avevamo avuto tre splendide giornate di sole. I biglietti venduti sono 2538 (nel 2014 era stati 1930). La soddisfazione che abbiamo visto nei volti delle persone che entravano e uscivano dai giardini e si aggiravano per la città con il programma in mano è la nostra più grande gratificazione e siamo riconoscenti a tutti quelli che hanno partecipato.

I proprietari dei giardini sono stati ospiti perfetti: alcuni hanno accompagnato i visitatori per i giardini e, in qualche caso, persino aperto le loro case, conversando amabilmente con tutti; altri sono stati più riservati, ma hanno visibilmente dedicato particolare attenzione alla preparazione della visita, presentando giardini molto curati e accoglienti. A tutti dobbiamo un grazie di cuore, per aver permesso la realizzazione di questo piccolo miracolo di civiltà, cortesia, bellezza.

Oltre ai 48 giardini offerti dal programma, sono stati molto frequentati anche gli eventi collaterali gratuiti: dai concerti alle letture e agli incontri, con tanti momenti piacevoli ed emozionanti. Ci sono stati anche tanti giovani, tante famiglie con bambini, diversi turisti stranieri, soprattutto inglesi e tedeschi, e molti italiani venuti da fuori città e fuori regione, probabilmente anche grazie al bel servizio che ci ha dedicato Gardenia (con copertina). 

Le persone da ringraziare per la seconda edizione sono moltissime e nelle prossime settimane troveremo il modo di farlo. Per ora le accomuniamo tutte in un abbraccio, che è anche un incoraggiamento a proseguire insieme questa bella avventura.

Crediti

Diverdeinverde è un progetto a cura di Fondazione Villa Ghigi, ideato e realizzato in collaborazione con Silvia Cuttin. Coordinamento generale Mino Petazzini, Silvia Cuttin.

Hanno collaborato Angela Antropoli, Paolo Donati, Emanuela Rondoni, Teresa Guerra, Silvia Salvatorelli, Paolina Ceccarelli, Ivan Bisetti, Isabella Fabbri (IBC Regione Emilia-Romagna), Fiorella De Leo (Garden Club Camilla Malvasia).

Immagine coordinata Gloria Pernat.

Sito web Paolo Donati.

Ringraziamenti

Il ringraziamento più importante è per i proprietari che, con grande generosità e a titolo gratuito, hanno aderito alla manifestazione aprendo i propri giardini.  

Un ringraziamento speciale agli enti, alle aziende, alle associazioni e ai tanti amici che ci hanno dato in vari modi una mano per preparare e realizzare la manifestazione.

Comune di Bologna, Bologna Welcome, BAC – Bologna Ambiente Comune, Università di Bologna, Istituto Beni Culturali dell’Emilia-Romagna, Teatro Comunale di Bologna, Camera di Commercio di Bologna, Confcommercio ASCOM, FAI – Fondo Ambiente Italiano – Delegazione di Bologna, Associazione Dimore Storiche Italiane – Sezione Emilia-Romagna, Garden Club Camilla Malvasia, Fondazione del Monte, Coop Adriatica, Unopiù, Assicoop Bologna, Gruppo HERA, Gardenia, Flò Fiori, Scarlett Casa e Dintorni Quartiere Santo Stefano, Museo Civico del Risorgimento, Museo di Casa Carducci, Casa Morandi, Museo della Musica, Bonifica Renana, Istituto Professionale Lavoratori Edili di Bologna e Provincia…  NaturaSì per l’aiuto nella diffusione del programma e la vendita delle tessere di ingresso Antigianquality, Platek, Galleria Fondantico, Il giardino incontra la luce… Le librerie associate Confcommercio ASCOM  che dedicano le vetrine a giardini e paesaggio: IBIS, Il Leonardo e Secondo Rinascimento, Trame… Scuola di Teatro Alessandra Galante Garrone, associazione Il giardino del Guasto, Coro Athena, Ensemble Bottega del caffè… Giordana Arcesilai, Lilia Battaglia, Claudia Busi, Francesco Ceccarelli, Elisabetta Dallolio, Roberto Diolaiti, Giovanni Facchinetti Pulazzini, Carla Facchini, Mauro Felicori, Emilio Ferrari, Giovanni Fini, Mattia Fontanella, Marina Forni, Paola Galletti, Cristina Giardini, Claudia Gobbi, Raffaella Grimaudo, Marinella Maleti, Linda La Mendola, Augusto Lenzi, Maria Elena Loria, Alice Manfredini, Anna Manfron, Ilaria Manghi, Filippo Marsigli, Giuseppina Massara, Anna Maria Matteucci, Francesca Maurighi, Alberto Minelli, Monica Palmieri, Piergiorgio Rocchi, Patrik Romano, Claudia Tonelli Rossi, Otello Sangiorgi, Simonetta Santucci, Francesca Sofri, Giancarlo Tonelli, Daniele Torreggiani, Paola Valli Papini, Simona Ventura, Bruno Vicentini, Daniele Zappi…

Con il patrocinio di

Con il contributo di

Con la collaborazione di

Media partner

Con l’amichevole contributo di